Home Eventi passati Wings of Glory – Battaglia d’Inghilterra

Wings of Glory – Battaglia d’Inghilterra

0

19 novembre 2017

Ludoteca comunale, Via del sale 21
33100 Udine

Galleria Foto

 

In occasione della rappresentazione dell’opera teatrale Copenhagen, ambientata nella Seconda guerra mondiale, in cartello a Udine, si svolgerà una partita a Wings of Glory, alla presenza dell’autore Andrea Angiolino.
I partecipanti simuleranno la Battaglia d’Inghilterra e, al comando di una delle fazioni, cercheranno di guidare i propri velivoli alla vittoria.

Programma:

16:30 – Introduzione al gioco di Andrea Angiolino, giornalista e autore.
A seguire – Partite di Wings of Glory.

Il 6 settembre del 1940, l’anno prima dell’incontro di Copenhagen, Hitler cambia il corso della storia: ordina che i bombardieri tedeschi non si concentrino più sulla distruzione di aeroporti, industrie e obiettivi militari ma eseguano attacchi quotidiani contro Londra e altre città inglesi. È la guerra totale, che coinvolge la popolazione civile anche a centinaia di chilometri dal fronte e che avrà il suo atroce epilogo nell’uso della bomba atomica. Ma è un errore strategico: mentre la popolazione subisce pesanti perdite, la Royal Air Force può riprendersi e vincere la Battaglia d’Inghilterra sventando l’invasione tedesca.
Grazie al gioco di simulazione Wings of Glory e al suo autore Andrea Angiolino, rivivremo un raid nei cieli di Londra: potrete pilotare voi stessi uno Spitfire o un Messerschmitt e determinare l’esito dello scontro.

Wings of Glory (ed. Ares Games) è un gioco di simulazione in cui accurati modellini in scala “volano” sul tavolo, consentendo ai giocatori di rivivere i duelli e le missioni aeree della prima e della seconda guerra mondiale. Progettato per un pubblico dagli otto anni in su, si impara in pochi minuti ma può essere arricchito con molte regole opzionali per un maggior realismo. Ideato da Andrea Angiolino con Pier Giorgio Paglia e pubblicato come Wings of War nel 2004, è stato tradotto in una quindicina di lingue tra cui russo, polacco, giapponese e greco. Con un sistema analogo, Sails of Glory ripropone le battaglie navali dell’epoca napoleonica utilizzando velieri mille volte più piccoli degli originali.